Gli amici non mi capiscono: sono diversa se Thom Yorke mi appalla allo sfinimento? Ma poi neanche ci arrivo a sfinirmi, mi sfrange di piatto subito, bastano due tre sfioriture (se penso a Lando Fiorini che fiorisce le sue stornellate, ecco siamo al polo opposto). Poi però sento una simpatia, siamo nati quasi lo stesso giorno e siamo due travel size e allora dai puntualmente ci riprovo, con scarso successo in genere tranne che per un’eccezione ed è Talk Show Host. Banalissima me. Sì e mi piace da matti.

(Source: Spotify)

Giornata ideale per ciondolare con Althea e Donna, che dopo essersi infrattate si buttano sul palco e come va va. Una cosa notevole di questo singolo del ‘77 è che sia riuscito a trasformarsi in una cover firmata Ilona Staller dal titolo Pane marmellata e me. Felicità dicono è venire qua alle 23 edè subito ritornello dell’estate

Mettere insieme le parole Free, Jamaica e Dirty Projectors (Amber Coffman) significa giocare facile e infatti io ci casco subito e volentieri. Major Lazer non è un individuo ma un progetto del produttore Diplo che nel 2013 ha pubblicato un album, Free the Universe, in cui ci sono tanti di quei nomi che è impossibile che non ce ne sia uno che vi piace (Santigold, Ezra Koenig dei Vampire Weekend, Peaches, Bruno Mars, Shaggy, per dire).

Giornata di novembre ottima per scoprire una band acid dub di Manchester. It’s not me bell’album del 2012 della Janice Graham Band

(Source: Spotify)

Janis dà il ritmo dalla parete del mio soggiorno. Sabato.

(Source: Spotify)

La versione lunga di questa cover di Miss You è troppo corta, mi toccherà andare in loop. D’altronde caro sole, se quest’oggi mi provochi io non faccio complimenti e mi metto in libertà con Version Excursions, bellissimo primo album del 2007 dei francesi, so deeply rooted, Dynamics

(Source: Spotify)

Tra la cravatta di Mick, la bellezza di Peter e tutta la performance nello scantinato, questo sabato inizia facile.

Peter Tosh e Mick Jagger, 1978 (Don’t look back è una canzone del ‘65 dei Temptations)

Ma dimme quante volte hai visto il cielo sopra Roma e hai detto quant’è bello, viettelo a vedé dall’alto scavalca il muro al foro e viemme accanto.

Il cielo su Roma. Vent’anni di Colle der fomento. Massicci

Flippando con i Pizzicato Five! (Ma che davvero si pronuncia Piccicato Faibu?) Oggi giornata JPop. Twiggy Twiggy, direttamente da vent’anni fa, in Made in USA

Era il 1980 e l’album Dalla sbancava, fatto di pietre miliari com’è. Ma Meri Luis è la mia preferita, perché non posso non pensare a Borotalco (e di conseguenza poi non posso non riascoltare Chi te l’ha detto degli Stadio),per le storie di questi personaggi che a un certo punto basta stare nel giro che ti intrappola e sovvertono l’ordine e perché la vita com’è bello poterla cantare. 

(Source: Spotify)